Storia e Cultura

Tramatza è un paese con circa 1000 abitanti ubicato nella fertile piana del campidano di ORISTANO da cui dista 15 km. Ha un territorio di 16,66 kmq ed è a 20 m sopra il livello del mare . Il terreno è di origine alluvionale, ma affiorano, a tratti, formazioni basaltiche, testimonianza dell'antica attività vulcanica del vicino MONTI FERRU. Il territorio è attraversato dal fiume CISPIRI che ha avuto un ruolo importante nella storia e nell'economia del paese , in particolare per la produzione di canne , conosciute in in tutta l'isola per la loro resistenza. Lungo il suo tragitto si possono ancora osservare Aironi Cenerini, Gallinelle d'acqua, Garzette e un'interessante flora costituita da Salici, Alloro, Giunco, Iris dalle famose canne. L'attività della popolazione è prevalentemente agricolo-pastorale. All'interno del paese si trovano ancora oggi case costruite con "SU LADRINI" mattoni di terra e paglia essiccati al sole, e che mantengono i caratteristici portoni e loggiati tipici delle case contadine.
Si ringrazia la scuola media di Tramatza (Anno scolastico 1999 – 2000) per i contenuti di questa sezione dedicata al nostro paese.

 

I nuraghi

Il paese ha origini remote; infatti numerosi reperti indicano la presenza di popolazioni Neolitiche ( 5000 a.C. ) che abitavano due villaggi prenuragici individuati nella località " su satigheddu " e " launeddas " e che seppellivano i morti nelle necropoli che noi conosciamo come " Domus de is zanas " Nella parlata Tramatzese il nuraghe viene detto s'orachi che diventa nurachi se accompagnato dal nome.
Nel territorio di Tramatza sono presenti le rovine di sette nuraghi, questi ruderi hanno dato origine alla denominazione dei terreni circostanti.

Nurachi MANNU: e' situato su un poggio nei pressi di Boronnai, e al campo Boyl di milis (è questo il pardu d'ierru delle dannazioni medievali). Nurachi ATTUS, Nurachi a CUOROS, Nurachi ZUDDAS, Nurachi PICIU, PIZIU o PIZZIBI, Nurachi AURRAS, Nurachi PELLIDOS o di San Giovanni.

 

Personaggi Illustri

Famiglia Mameli

Tramatza è stata Villa Giudicale e ha dato i natali al Canonico Mariano Mameli, fedele consigliere della corona arborense "cancellarium dell Corte Arborense, figlio del tramatzese Giorgio. A titolo dei grandi servigi prestati, Mariano Mameli fin dal 1282 e ripetutamente negli anni successivi, ebbe dai giudici Mariano II e da suo figlio Giovanni numerose donazioni. Mariano ebbe un figlio, il famoso Filippo anch'egli Canonico e primo dottore sardo di "Decretu et lege" successore del padre nella stesa cancelleria. Filippo che risulta essere l'esecutore materiale della carta de logu ebbe, per i propri meriti, in donazione dal giudice Ugone II , il 31 agosto del 1322, tra le altre anche la "Villa di Tramassa"- Tali informazioni sugli atti di donazione, sono state riportati in documenti vaticani (bolla datata Avignone 27 novembre 1342.

Condizioni giuridiche e civili del tempo.

Il donatario riceveva "servos et ancillas et saltus et terras, domos et possessionibus, animalibus". I servi della gleba erano "integri" o a " ladus " a seconda del rapporto di lavoro con il padrone per tutto il mese o metà mese.

Gregorio Manca

Professore di anatomia all'università di Sassari. Iniziò gli studi nella vicina Oristano per poi proseguirli a Cagliari, dove frequentò anche il primo anno di Medicina. Trasferitosi all' Università di Torino, conseguì la laurea in Medicina e Chirurgia il 13-12-1892. Nominato assistente , fu successivamente abilitato alla libera docenza.Trasferitosi in Sardegna per motivi familiari, ottenne nel 1899 l'incarico di docente di Fisiologia all' Università di Sassari e nel 1909 la carica di Preside , che mantenne per due anni. Sofferente di una grave affezione epatica, a causa della quale si sottopose a diversi interventi chirurgici, morì a soli 44 anni il 26 giugno 1911, nella Clinica Chirurgica Universitaria di Torino. Tra le ricerche e gli studi più importanti svolti dal Professor Manca furono quelli sul digiuno degli animali a sangue freddo, sulle proprietà osmotiche dei corpuscoli rossi del sangue e sull’opacamento della lente alla variazione della pressione osmotica del liquido ambiente. Uomo di profonda cultura, sinceramente modesto, fu una delle personalità più apprezzate nell’ambiente scientifico isolano e nel ricordo del paese natale in cui rimane ancora la casa di famiglia.
 

Salvatore Giulio Manca

Medaglia D'Oro Manca Salvatore Giulio Antonio Tramatza è stata Villa Giudicale e ha dato i natali al Canonico Mariano Mameli, fedele consigliere della corona arborense "cancellarium dell Corte Arborense, figlio del tramatzese Giorgio. A titolo dei grandi servigi prestati, Mariano Mameli fin dal 1282 e ripetutamente negli anni successivi, ebbe dai giudici Mariano II e da suo figlio Giovanni numerose donazioni. Mariano ebbe un figlio, il famoso Filippo anch'egli Canonico e primo dottore sardo di "Decretu et lege" successore del padre nella stesa cancelleria. Filippo che risulta essere l'esecutore materiale della carta de logu ebbe, per i propri meriti, in donazione dal giudice Ugone II , il 31 agosto del 1322, tra le altre anche la "Villa di Tramassa"- Tali informazioni sugli atti di donazione, sono state riportati in documenti vaticani (bolla datata Avignone 27 novembre 1342.

 

#
Sa coghina
La cucina
1
Sallatieri de ferrumatau
Insalatiera di ferro smalto
2
Schissionera
Tegame
3
Sattania
Padella
4
Cassarollasa e cassarolleddasa
Casseruole o piccole casseruole
5
Pinzada e pinzadedda
Pentole e pentolini
6
Coapasta
Colapasta
7
Coabrodu
Colabrodo
8
Imbudu
Imbuto
9
Saffatta
Vassoio
10
Atturra gafei molinettu
Attrezzo per tostare il caffè Macinino
11
Brocca
Brocca
12
Broticu
Piccola brocca
13
Frascu
Borraccia di terracotta
14
Stanzada
Contenitore per l'acqua di terracotta
15
Sifedda e siffeddedda
Recipiente di terracotta per impastare
16
Ziccarasa e pratiliusu
Zicaronisi
Tazzine e piattini
Scodelle
17
Prattusu
Piatti
18
Turra è brodu o solo turra
Mestolo
19
Turra stampada
Schiumarola
20
Frochittasa
Forchette
21
Culerasa
Cucchiai
22
Gutedusu
Coltelli
23
Cuzzoniusu
Cucchiaini
24
Arrasoia
Coltello a serramanico
25
Aiasa
Attrezzi
26
Spadinu
Spadino
27
Pannigheddusu
Tovaglioli
28
Tialla
Tovaglie
29
Gafatera
Caffettiera
30
Sabera
Saliera
31
Botu de gafei, de zucuru, po su sai etc
Barattoli contenitori di caffè, di zucchero, sale etc
32
Supera
Zuppiera
33
Crabattori
Coperchio
34
Talleri
Tagliere
35
Tassasa
Bicchiere
36
Scannu
Seggiola tipica
37
Cadira
sedia
38
Pratu de ferru'matau
Piatto di ferro smalto
39
Pratu'de terra
Piatto di terracotta
40
credenza
Credenza
41
mesa
Tavolo
42
Banghitu
Sgabello
43
crocoriga pò inu
Zucca per vino
44
carafina
Caraffa
45
Pedra de i brocasa
Pietra per poggiare le brocche
46
Oliera
Oliera
47
Muschettiera
Moschettiera
48
Ampudda
Bottiglia
49
Pinzada de terra
Coccio - Pentola di terracotta
50
Craddazu
Bacinella
51
Forreddu
Fornello
52
Canneddu
Matterello di canna
53
Ferrusu
Forbici
54
Lamasa e lamigheddasa
Teglie e tegliette
55
Porta stearica
Porta candela
56
Arrosoitu
Rotella dentata
57
Tratagasu
Grattugia
58
Seganughi
Schiaccianoci
59
Laoneddu
Piccolo contenitore con coperchio per il trasporto del cibo
60
Imbudu de fai zipuasa
Imbuto per zipole   
61
Timinzana o timinzaeddasa
Damigiane e damigianette
62
Brunnia
Recipiente in terracotta per conservazione
63
Ziminera - trebini, brasieri, schidoni, cadriga, pallitta, 
suadori, foddi, mazucheddu, brasia, pampa, craboni, chinisu
Caminetto - trepiedi, braciere, spiedo, graticola, paletta, 
soffietto, mantice, attizzatoio,brace, fiamma, carbone, cenere

Dizionario Italiano-  Tramatzese: I colori

I colori
Is caorisi
Italiano Tramatzese
 #  singolare singolare plurale
1 Rosso Arrubiu Arrubiusu
2 Nero Nieddu Nieddusu
3 Verde Bidri Bidrisi
4 Giallo Grogu Grogusu
5 Bianco Biancu Biancusu
6 Blù Drochinu Drochinusu
7 verde-pisello    
8 Rosa forte Arrubiasticu  
9 Verde-giallo Bidri-grogu  
10 Bianco-grigio chiaro Murru Murrusu
11 Chiaro Ispanu  
12 Rosa Caori de arrosa  
13 Arancione Caori de ananzu  
14 Viola Caori de pedrinzani  
15 Grigio - cenere Caori de chinisu  
16 Giallo-arancio Caori de su soli  
17 Giallo dorato Caori de trigu  
18 Giallo Caori de limoni  
19 Oro Caori de  oru  
20 Argento Caori de prata  
21 Celeste Caori de s'aria  
22 Rosso vivo Caori de sambiri  
23 Grigio-celeste-verdastro Caori de petiazu  
24 Indefinito Caori de cani fuendi  
25 Marron Caori de terra  
26   Baiu?  
27   Caori de nughi  
28   Caori de castanza  
29   Caori de linna  
30   Caori de crannaza?  
31 Nero Caori de craboni  
32 Rame Caori de arramini  
 
Condividi: