Ufficio SUAP

Ufficio Polizia Municipale

Codice IPA:

HKSSZH

Nominativo Qualifica
Tatiana Mele Funzionario

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive è un ausilio agli imprenditori che, rivolgendosi ad un'unica struttura ed in tempi rapidi, possono procedere all'avvio, alla modifica, all'ampliamento delle loro attività d'impresa.

L'imprenditore può rivolgersi direttamente allo Sportello Unico, quale unico interlocutore, ogni qualvolta vi sia la necessità di localizzare, realizzare, ristrutturare, riconvertire, ampliare, cessare o riattivare un'attività produttiva nel settore industriale, commerciale, artigianale, turistico, agricolo, dei servizi, o eseguire opere su fabbricati adibiti ad attività d'impresa.

Lo scopo principale del Procedimento Unico è la volontà di fornire un'unica interfaccia fra utente e Pubblica Amministrazione, interfaccia che ha un compito di controllo sulle dichiarazioni autocertificative degli imprenditori. Poiché coinvolge numerose Amministrazioni, lo Sportello Unico è il terminale di una complessa rete amministrativa ed informativa che ha il compito di:

  1. offrire assistenza all'imprenditore nei rapporti con la Pubblica Amministrazione;

  2. rendere accessibili i procedimenti amministrativi;

  3. semplificarli e velocizzarli rendendo certi i tempi;

  4. fornire un servizio che non si traduca in un ulteriore passaggio burocratico ma che risulti realmente utile ai fruitori;

Interessano lo Sportello Unico tutti procedimenti amministrativi relativi alle attività economiche e produttive di beni e servizi, tra cui le:

  1. attività agricole

  2. attività industriali

  3. attività commerciali

  4. attività artigiane

  5. attività turistiche

  6. attività alberghiere

  7. servizi resi dalle banche e intermediari finanziari

  8. servizi di telecomunicazione

Sono considerati procedimenti amministrativi attinenti agli impianti produttivi di beni e servizi quelli che riguardano, tra l'altro, la:

  1. realizzazione

  2. ampliamento

  3. cessazione e riattivazione

  4. localizzazione e rilocalizzazione

La L.R. n° 3/2008 ha introdotto importanti novità procedimentali nel trattamento delle pratiche dello Sportello Unico nell'ottica della semplificazione e della celerità nell'avvio delle attività. Il D.P.R. n° 160/2010 ha ulteriormente innovato le procedure stabilendo la totale gestione telematica ed informatica delle pratiche di attività produttive.

Il SUAP di Tramatza è oggi inserito nell'elenco nazionale degli Sportelli Unici e si avvale degli strumenti operativi messi a disposizione dalla Regione Sardegna: il Portale SardegnaSuap, la modulistica unificata a livello regionale, iter delle pratiche standardizzati.

La struttura è in grado di fornire:

  1. informazioni sui procedimenti connessi con le varie attività d'impresa

  2. modulistica per la presentazione delle diverse istanze collegate al procedimento principale

  3. accettazione della domanda

  4. informazioni sullo stato delle pratiche

  5. rilascio dell'atto di chiusura del procedimento (in caso di conferenza di servizi)

Le modalità di presentazione delle pratiche sono quelle dettate dal D.P.R. 160/2010, per cui si ha che l'istanza deve essere inserita nel portale messo a disposizione dalla R.A.S., Sardegna Suap. Il portale contiene la modulistica e le istruzioni per la presentazione delle pratiche online. L'imprenditore è in grado di controllare in qualsiasi momento lo stato della propria pratica, riceve richieste di eventuali integrazioni, comunicazioni e provvedimenti in tempo reale attraverso il portale.

Al sito di gestione si accede cliccando sul link: http://www.sardegnasuap.it/

E' importante sottolineare che non è più ammessa la presentazione delle pratiche SUAP su supporti cartacei. Il nuovo sistema telematico consente all'imprenditore di risparmiare tempo, carta, spese postali etc.

I diritti di competenza dei vari enti coinvolti nei procedimenti (ASL, Vigili del Fuoco, ecc.) vanno versati precedentemente all'inserimento della pratica nel software e la ricevuta del versamento è allegata agli altri documenti e moduli costituenti la pratica. Unitamente deve essere prodotta ricevuta del versamento sul c.c.p. n° 16171092 intestato al Comune di Tramatza dei ''diritti di istruttoria per le pratiche SUAP'', corrispondenti a:

  • Euro 10,00 per le pratiche in immediato avvio

  • Euro 30,00 per le pratiche in conferenza di servizi

Per la presentazione della pratica è necessario che l'imprenditore sia in possesso di una casella di posta certificata e di firma digitale. In alternativa può delegare la presentazione e la firma ad un terzo che ne sia in possesso.

Tutte le dichiarazioni autocertificative e le dichiarazioni di conformità devono essere firmate digitalmente. Lo Sportello si attiva per via telematica presso gli altri Enti interessati richiedendo per i procedimenti avviati i necessari controlli, gli eventuali pareri, nulla osta ed autorizzazioni.

Lo Sportello segue l'intero iter della pratica, verificando il rispetto dei tempi fissati dalla normativa, in modo da garantire l'avvio dell'intervento entro i termini di legge.

La presentazione di ogni pratica comporta, a seconda dell'intervento e del luogo in cui deve essere realizzato:

  • l'immediato avvio dell'attività;

  • l'avvio decorsi 20 giorni dall'inoltro della pratica;

  • in alcune situazioni particolari, l'indizione di una conferenza di servizi e l'emissione di un provvedimento autorizzatorio unico prima dell'intervento.

In ogni caso gli imprenditori sono posti nella condizione di iniziare la loro attività in tempi brevissimi e certi.

Per le pratiche è necessario collegarsi al sito: http://www.sardegnasuap.it/

Contatta direttamente l'ufficio del Comune

* Campo obbligatorio

Informativa sulla Privacy. Ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 [Codice in materia di protezione dei dati personali], le informazioni fornite in questo form, non saranno né cedute a terzi né oggetto di diffusione, ma verranno utilizzate esclusivamente per fornire il servizio prescelto.